Menu principale:

Archivo Kemi Associazione di Studi Simbolici ed Alchemici


Vai ai contenuti

Hatshepsut 1

Finestra sull'EGITTO

Finestra sull' EGITTO

Questa nuova sezione vuole offrire appunto uno sguardo ravvicinato su templi e monumenti egizi attraverso le fotografie originali che il Dr. Paolo Pietrapiana, appassionato studioso e attento conoscitore dei tesori archeologici dell’Antico Egitto, desidera condividere con i lettori del Notiziario Kemi. Le fotografie, scattate nel corso dei suoi numerosi viaggi, saranno sempre accompagnate da note e informazioni dell’autore che permetteranno di apprezzare punti di vista
e prospettive molto spesso insolite.

La selezione di foto è dedicata al meraviglioso tempio della Regina Hatshepsut, di cui le immagini suggeriscono una particolare lettura interpretativa.

Tutte le immagini qui pubblicate sono protette da copyright dell'autore (©Paolo Pietrapiana), e ne è vietata la riproduzione e l'utilizzo senza il suo consenso. Eventuali richieste devono essere indirizzate all'autore compilando il
modulo: Richiesta informazioni



TEMPIO DI HATSHEPSUT


Foto 1
Tempio della Regina Hatshepsut visto dalla mongolfiera.
Incastonato in un anfiteatro di rocce di arenaria rosa il tempio appare in tutta la sua armonia architettonica. L’essenzialità delle forme nasconde un raffinato progetto costruttivo con il quale si vuole illustrare il viaggio dell’anima dopo la morte


Foto 2
Da lontano il tempio dei milioni di anni appare come una struttura chiaramente organizzata su tre livelli apparentemente sovrapposti uno sull’altro. La facciata appare caratterizzata dalla presenza di pilastri a sezione quadrata il cui numero non è casuale. L’insieme rappresenta infatti, per analogia, i principali cicli cosmici molto cari agli antichi egizi in quanto essenziali nel processo di rigenerazione del defunto nell’aldila’


Foto 3
L'avvicinamento dell'osservatore al tempio determina, per effetto prospettico, una progressiva modificazione dell'aspetto dell'intero edificio. Il primo "evento" la progressiva scomparsa del piano intermedio. Questo fenomeno avviene quando l'osservatore si trova al limitare del recinto sacro che tutt'ora visibile come un basso muro di pietra.




Foto 4
Un ulteriore avvicinamento porta alla scomparsa del terzo livello. L'evento si osserva quando ci si viene a trovare in un punto molto vicino all'inizio del primo scalone, quello che collega il terreno al grande terrazzo sopra il primo livello.

Foto 5
L'ultimo tratto di avvicinamento al primo scalone, percorribile a livello del terreno, porta alla completa scomparsa di tutto il tempio in quanto gli alti parapetti ne impediscono anche solo una parziale visione. L'osservatore viene a trovarsi in un punto in cui solo la scala è visibile.


1 | 2 | 3 | 4 | Next »


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu